STOP impegnativa, pillola dei 5 giorni dopo.

Finalmente anche l’Italia si adegua alle raccomandazioni Ema del 2014, che prevedevano l’acquisto del farmaco ulipistral acetato (EllaOne), pillola dei cinque giorni dopo, senza prescrizione medica.

Tutti i Paesi europei si erano adeguati, tranne l’Italia e l’Ungheria.

Decisione presa dall’Aifa con la determina n. 998 del 08/10/2020.

Quindi non sarà più necessario l’obbligo della prescrizione medica per dispensare alle minorenni ulipistral acetato (EllaOne), il farmaco utilizzato per la contraccezione di emergenza fino a cinque giorni dopo il rapporto.

Ulipistral acetato, un farmaco altamente efficace per la contraccezione d’emergenza per le giovani che abbiano avuto un rapporto non protetto, entro i cinque giorni dal rapporto.

Farmaco per la contraccezione di emergenza, non è un da utilizzare regolarmente.

Il farmaco è accompagnato da un foglio informativo che ha lo scopo di promuovere una contraccezione informata ed efficace ed evitare un uso inappropriato della contraccezione di emergenza.

La maggior parte delle gravidanze adolescenziali, infatti, non sono pianificate e molte terminano con un aborto. Quindi il farmaco promette una svolta per la tutela della salute fisica e psicologica delle adolescenti.

La gravidanza adolescenziale, inoltre, è associata a un più elevato rischio di morbosità/mortalità perinatale.

Infatti, l’aumento dell’uso della contraccezione d’emergenza levonorgestrel (Norlevo), la “pillola del giorno dopo, e ulipistral acetato (EllaOne), la pillola dei 5 giorni dopo, ha inciso positivamente sulla riduzione delle interruzioni volontarie di gravidanza (IVG), che è in continua e progressiva diminuzione dal 1983.

Eliminare l’obbligo di ricetta è stata una scelta giusta, che doveva arrivare molto prima. Come spesso in Italia, manca il coraggio di prendere scelte giuste.

By Protector